Lettera del Presidente

Cari Soci,
vi scrivo poche righe per scusarmi, in quanto penso di aver offeso la vostra sensibilità riguardo a una frase ingiustificabile e inqualificabile scritta da me a caldo sui social, nell’immediato dopopartita di Juventus-Milan di venerdì scorso.

Naturalmente chi mi conosce sa che non penso minimamente a quello che ho detto, ma so anche che non ci si aspetta che da un essere umano con un minimo di razionalità e di autocontrollo – che fa parte di un gruppo che si è sempre distinto per l’assoluto rispetto dei valori di lealtà e sportività – escano frasi o si tengano comportamenti che hanno le loro ripercussioni sull’onore e la dignità di tutti gli iscritti al Club.

Vi ho messo in difficoltà e mi scuso; ho rimesso la carica in un incontro con alcuni di voi e siete stati fermi nell’ascoltare le mie ragioni, incomprensibili, e pur non giustificando minimamente il comportamento tenuto, avete respinto il mio voler farmi da parte.

Vi ringrazio per questo e ve ne sarò eternamente grato e riconoscente perchè, pur dando un seppur minimo contributo alla vita del Club, considerati i miei impegni, è una partecipazione che mi gratifica e da sfogo alla grande passione che ho per questi colori. Proprio un uso distorto e maligno di questa passione mi ha fatto commettere questo gravissimo errore.

Purtroppo l’uso dei social alimentano queste nefandezze e queste frasi irresponsabili, con gravi ricadute sui rapporti personali.

Starà a me, e con qualcuno l’ho fatto immediatamente dopo, ricucire i rapporti con gli altri tifosi di altri colori.

Sia chiaro che concordo nel dover assolutamente riportare il calcio in quei binari di lealtà, correttezza e rispetto che sempre dovrebbero esistere ma che a volte, troppo spesso ultimamente, vengono meno.

Questa è una affermazione rivolta a voi del Milan Club Isola di Capri ma anche ad altre tifoserie e non godrò se, dopo i prossimi impegni che ci saranno, anche altri supporter perderanno le staffe anzi mi sentirei ancor più in colpa.

Questa lettera è un atto di rispetto e di educazione dovuto nei confronti di tutti gli iscritti al Club, sopratutto i più giovani, che non devono prendere esempio e conforto da tali indegni comportamenti.
Della stessa se ne può fare qualsiasi uso divulgativo; chi mi stima mi potrà capire, chi non mi stima continuerà a farlo.

Con l’affetto di sempre, mai scalfito dai difficili anni che stiamo vivendo,
un solo urlo…

Forza Milan !

(Massimo Coppola)

Share

MC Isola di Capri

webmaster del sito

More Posts

Pin It

Commenti chiusi